Boglioli. Un nuovo, confortevole capitolo
di una lunga storia sartoriale italiana.

nov 08, 2012 | Filed Under Style | Comments 13

Il carattere italiano e la personalità internazionale di Boglioli sono da sempre un binomio di qualità. Così, dopo la (piacevole) parentesi del progetto Boglioli in Blu from Japan” - in collaborazione con il bravo Takuji Suzuki -, torniamo ancora una volta a parlare di ricerca dei materiali e di eleganza raffinata e al contempo confortevole.

È la nuova collezione FW12, dove protagonisti sono i tessuti morbidi ma altamente performanti, dove dalla materia – che sia seta, lana spigata, cashmere, velluto a coste o jersey – e dal suo peso si crea uno stretto legame con la funzione d’uso. Giacche destrutturate, capi e cappotti dalle linee gradevolmente pulite e arricchiti da dettagli sartoriali, più una maglieria al passo della stagione – e delle temperature -, segnano un linguaggio di rinnovata tradizione, con alcuni accesi spunti cromatici del rosso, verde o del blu. Per proposte decisamente, classicamente – e fortunatamente? – vicine alla rinomata filosofia Boglioli.

ps: Peccato, come al solito, per il livello – scarso – delle immagini di lookbook.
.
 

Boglioli. Un nuovo, confortevole capitolo<Br> di una lunga storia sartoriale italiana.

Leave a comment or a replay but please be polite and respectful of other opinions


COMMENTS

  1. Davvero piacevole, per materiali, per colori e taglio.
    Una “rassicurante” costante.

  2. Non male,ma le giacche mi sembrano un pò “striminzite”.

  3. Una sicurezza Boglioli…spero che esca però dal cliche del capo troppo troppo slim…vedi le proporzioni di capispalla e blazer…

  4. Tutto molto bello, ma le giacche sono troppo corte

  5. Molto bene incontra il mi gusto. Bella sportività raffinata anche nei capi più “formali”…

  6. … lo slim, che personalmente apprezzo in quanto perfettamente rispondente alla mia taglia, è un segno di questi tempi … meno €uro = meno eccessi + parsimonia e frugalità (alimentare) …

  7. una bella collezione! mi piace quasi tutto…

  8. Red Wing Shoes! :)

  9. @ Alessandro: le red wing le ho notate subito anche io… btw sapete mica come calzano? magari rispetto ad una scarpa/marchio classico e/o elegante?

  10. Fantastico Boglioli sempre…

    X Marco R.: calzano un numero in più… Io sono classicamente un 44 ed acquisto Redwing taglia 43

  11. @ Lucio: ti ringrazio! hai confermato un sospetto…
    ho quindi un “range” di numeri che varia dal 41 scarpa classica/mocassino, 42 sneakers, 43 running/ginnastica… ed ora un 40 red wing! devo andare a provarle… neanche alle medie portavo più il 40… :)

  12. @Marco R.
    Caro Marco ti consiglio di prendere eventualmente un 41, visto le altre tue calzate su altri tipi di scarpa! vendo Red Wing da un paio d’anni…lo scarponcino che vedi in foto (Moc Toe) dò sempre il numero giusto! altri modelli hanno una calzata “comoda” dipende molto dà come uno li preferisce! nuovi sono “quasi scomodi” ma il bello viene “trattandoli” male! hanno un pellame da paura! come pochi! ;)

  13. @ Alessandro: ti ringrazio nuovamente! sono interessato ad una “round toe” o una “chukka”… penso cmq che alla fine andrò a provarle da qualche parte…

Leave a Reply